Caminetti e Camini terminologia corretta

Il disegno fatto da Leonardo da Vinci del caminetto

Di quali e quante parti è composto un Camino? che differenza c’è tra Camino e Caminetto? qual è la terminologia corretta? Facciamo chiarezza!

Ho trovato cercando in internet questi disegni dove vengono usati i termini corretti per individuare i vari componenti di un impianto fumario e di un caminetto.

Particolare attenzione vorrei porre, nel farvi notare, la differenza tra camino e caminetto, il primo è una canna fumaria, il secondo è un manufatto in cui si accende il fuoco. Il caminetto ha sempre un camino, mentre un camino può servire anche una stufa, un forno o altro.

Spesso quando i clienti ci interpellano per chiedere un nostro intervento o alcuni chiarimenti in merito agli impianti di loro proprietà non utilizzano una terminologia adeguata perché non la conoscono, ed è per noi sovente difficile capire di che cosa hanno bisogno o come possiamo accontentarli, spero con questi disegni (di cui ripeto non ho alcun merito) di poter fare un po’ di chiarezza e potervi aiutare a farci capire meglio quali sono le vostre necessità.

Voglio inoltre portarvi a conoscenza che il caminetto come lo conosciamo noi è un prodotto tecnologicamente fermo al 1850 o giù di lì, fù in quegli anni, infatti, che il caminetto toccò il suo apice tecnologico (non dimentichiamoci che nasce come strumento di riscaldamento) il professor Leras docente di fisica Francese nel 1853 costruì un caminetto con doppia intercapedine che non era molto lontano per forma e funzione ad alcuni inserti dei nostri giorni.

Negli anni a seguire i progressi tecnici e la metallurgia portarono cambiamenti epocali ed i caminetti vennero sostituiti dalle stufe, per riscaldare e dalle cucine economiche per cucinare, queste, con rendimenti nettamente più alti soppiantarono di fatto i camini.

Un caminetto in stile art noveau

Un esempio di caminetto in stile art Noveau

Il caminetto non è mai scomparso, ma per lungo tempo è stato relegato a funzione sussidiaria. (quando già esistente in casa) La sua riscoperta per un breve periodo si deve allo sviluppo dell’ Art Noveau  che con il suo amore per le decorazioni aveva trovato nel caminetto un valido alleato. Il successivo affermarsi in architettura del movimento razionalista (movimento nel cui, ogni ornamento è un delitto) diede un altro brutto colpo al caminetto facendolo considerare di fatto un elemento assolutamente inutile, come qualunque decorazione. Ma questa è un’altra storia.

La terminologia del camino

 

Il disegno sottostante raffigura tutti i componenti di un moderno camino prefabbricato con la CORRETTA NOMENCLATURA.

I componenti del camino

  • 1. Meccanismo di regolazione dell’aria di alimentazione esterna
  • 2. Elementi di base dove il camino poggia
  • 3. Supporto focolare
  • 4. Spalle posteriori
  • 5. Piastra piano fuoco in argilla refrattaria
  • 6. Piastra piano fuoco in argilla refrattaria
  • 7. Porta griglia in ghisa
  • 8. Elemento posteriore in ghisa
  • 9. Vaschetta raccogli cenere
  • 10. Griglia raccogli cenere
  • 11. Spalla laterale
  • 12. Copri spalla
  • 13. Copri spalla
  • 14. Pre cappa in argilla espansa
  • 15. Rivestimento posteriore
  • 16. Rivestimenti laterali
  • 17. Cappa
  • 18. Raccordo con serranda fumi e catena
  • 19. Tirante sostegno pre cappa non sempre presente
  • 20. Gancio ferma catena
  • 21. Canna fumaria in acciaio inox
  • 21a. Bicchiere per innesto canna fumaria
  • G4. Griglia di mandata dell’aria di compensazione
  • G6. Griglia presa aria esterna

Nota: il disegno che accompagna il titolo è uno schizzo di Leonardo da Vinci pubblicato nel Codice Atlantico (il Codice Atlantico è la più ampia e completa raccolta di disegni e scritti di Leonardo da Vinci, attualmente è conservato presso la biblioteca Ambrosiana a Milano) anche il grande Leonardo come possiamo vedere a suo tempo si occupò del caminetto da un punto di vista squisitamente tecnico, con una soluzione ad imbuto per migliorare il flusso dell’aria dall’esterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *